Illustrazione e
animazione

Posted on 23rd May 2019




Annecy Festival

di Paola Bonacina (studente IED, 2° Illustrazione)
 
Ogni anno, presso la cittadina di Annecy (nelle Alpi francesi), si tiene uno dei più importanti eventi nel mondo dell’animazione.
Il Festival di Annecy è un appuntamento a cui partecipano tutti i professionisti del settore: infatti, oltre ad essere un’ottima vetrina per le ultime novità, esso permette anche a giovani studenti o artisti alle prime armi di farsi conoscere.
 
L’evento consta di due parti: la prima, dedicata alla proiezione di filmati provenienti da diverse parti del mondo e la seconda, in cui viene data la possibilità agli spettatori di partecipare attivamente ai work-in-progress. Il MIFA invece costituisce un’area specifica del festival dedicata al recruiting di giovani studenti da parte di diverse aziende del calibro di Disney, Dreamworks, Laika, Cartoon Network, ecc.
 
Tra i vari eventi non mancano le anteprime, durante cui si ha l’occasione di vedere nella loro interezza film non ancora usciti nelle sale, con l’interessante commento di chi ha diretto la pellicola. Numerose poi le proiezioni di work in progress (film o serie tv) ancora in fase di sviluppo, di cui sono svelate alcune concept art, bozze di personaggi e alcune sequenze ultimate.
Nell’edizione di quest’anno (dall’11 al 16 giugno 2018), tra i WIP si contavano: “Spiderman into the multiverse”(Sony pictures animation), “How to train your dragon 3”(Dreamworks), “Abominable” (Pearl studio), ma anche la nuova serie dedicata alle “Tartarughe Ninja” di Nickelodeon. Importantissime sono le presentazioni degli studi di animazione, incontri in cui i membri degli stessi presentano i propri progetti e le esperienze vissute nel realizzarli. Quest’anno, numerosi i nomi eccellenti, tra i quali il creatore di Robot Chicken (Adult Swim) e Glenn Keane (Pearl Studio).
Occasione unica sono inoltre state le “signing sessions, incontri della durata media di un’ora in cui grandi esponenti dell’animazione si sono prestati a scambiare qualche chiacchiera con i partecipanti e a fare autografi (Gendi Tartakovski, Brad Bird, Peter Lord, Dean DeBlois, per citarne alcuni).
Interessanti poi i picnic” delle varie case di produzione, imperdibili incontri tra appassionati/studenti e recruiter degli studi di animazione in cerca di nuovi talenti.
Numerosi anche gli eventi “fuorisalone”:
la sera è d’obbligo la visita al rinomato Caffè degli Artisti, luogo d’incontro per eccellenza in cui non è raro imbattersi in qualche regista. Imperdibili inoltre le numerose feste a tema, talmente numerose da rendere quasi impossibile un elenco completo.
L’importanza del festival è sotto gli occhi di tutti i visitatori: oltre al divertimento in sé, l’evento costituisce un’occasione unica per comprendere le modalità di ingresso in un settore lavorativo così “di nicchia”. Si tratta infatti di un’opportunità davvero imperdibile: studenti e datori di lavoro in un unico evento, che offre la possibilità di stringere amicizie e raccogliere contatti nel mondo dell’animazione.  
Per ulteriori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale o ad altri siti dedicati all’animazione (https://www.cartoonbrew.com/ o https://www.awn.com).
 
Se volete invece accompagnare l’esperienza sul campo alla lettura, vi consigliamo questi libri interessantissimi sull’animazione, appena arrivati nella nostra Biblioteca IED di Design, Comunicazione e Arti Visive:
 
Animazione : una storia globale / Giannalberto Bendazzi. - Milano : Utet, 2017. - 2 volumi : ill. ; 25 cm
Animazione stop motion / Barry JC Purves. - Modena : Logos, 2015. - 227 p. : ill. ; 23 cm
The illusion of life : Disney animation / Ollie Johnston e Frank Thomas. - New York : Disney Editions, 1981. - 575 p. : in gran parte ill. ; 29 x 27 cm
Animation : a world history / Giannalberto Bendazzi. - Boca Raton, FL : CRC Press, Taylor & Francis Group, [2016]. - 3 v. ; 26 cm


Risorse > Lista eventi

Torna indietro